La storia dei Peanuts

Di questi tempi solo l’ironia dei Peanuts e l’irriverenza di Woody Allen ci posso aiutare a sopportare la situazione che stiamo vivendo.

Era una notte buia e tempestosa (o così ci piace immaginare) quando Charles Monroe Schulz, un giovane fumettista originario del Minnesota, si recò negli uffici della United Features per vendere i diritti della sua striscia. Ciò che nessuno poteva immaginare è che quella striscia; all’apparenza tanto semplice, avrebbe rivoluzionato il panorama del fumetto mondiale, introducendo concetti come depressione e crisi di identità a un pubblico che era abituato a gag più o meno riuscite e battute costruite per strappare una facile risata. Questo libro raccoglie oltre 1.300 strisce, selezionate con cura all’interno della produzione completa dell’autore, con l’obiettivo di ricostruire La Storia dei Peanuts attraverso un percorso rigoroso ma a sua volta originale. L’ampia parte introduttiva ci avvicina al mondo creato da Schulz con un approccio unico, attraverso una presentazione dettagliata dei personaggi e tabelle cronologiche. Charlie Brown è sempre stato il padrone di Snoopy? Quando compare la coperta di Linus? Come ha iniziato Schroeder a suonare il pianoforte? Chi ha presentato Piperita Patty a Charlie Brown? Le risposte a queste e a decine di altre domande soddisferanno la curiosità di milioni di appassionati, sperando di far innamorare dei Peanuts anche un solo lettore in più.