429623719.jpgIeri sera con Luca G. sono andato a vedere La Ragazza del lago presentato al recente Festival di Venezia.
In molto lo hanno accomunato a Twin Peaks, ma in verità le uniche similitudini che ci possono essere con Twin peaks sono legate al fatto che in entrambi i film viene rinvenuto il  cadavere di  una ragazza e gli abitanti del paese si dimostrano misteriosamente reticenti a collaborare nelle investigazioni.
Per il resto il film cerca di scavare nel dolore che ogni personaggio  si porta appresso, si potrebbe dire che ci riesce in pieno facendo  sembrare molto reali i suoi protagonisti.
E’ un buon film con ottimi attori che dimostra che in italia si  possono produrre film diversi dai soliti “vacanze di natale”, non certo un capolavoro ma tanto basta, ricordo che l’ultimo film italiano  che ho apprezzato in eguale misura fu Vajont, sarà una coincidenza ma entrambi i film si svolgono nella stessa regione.