Prendente un paesino sperduto nella campagna, dei personaggi inquietanti e una bella ragazza bionda che scompare e otterrete…Twin Peaks et voilà ecco l’ennesima miniserie, in questo caso inglese che ripercorre il clichè già tracciato da David Lynch, senza però ottenere lo stesso sconcertante risultato. A dire la verità questo Mayday è tutt’altro che brutto, solo suona come già visto, quest’anno abbiamo già visto Broadchurch sempre per restare in inghilterra, senza citare il solito The Killing. Anche se l’inquietune è sempre dietro l’angolo bisogna dire che la serie non tocca i vertici di altre serie tv ma rimane comunque un buon prodotto e poi da sola vale la bellezza della lussureggiante campagna inglese.
in questo piccolo villaggio, prima che si dia inizio alla parata di Maggio in onore delle divinità del bosco scompare la regina della festa, la bella e giovanissima Hattie Sutton, in tanti l’hanno vista sfrecciare sulla sua bicicletta rossa per i viottoli del paese, vestita da regina delle fate e in tanti saranno sospettati di avere qualche cosa a che fare con la sua sparizione…