Il film è basato sul racconto All you zombies di Robert Heinlein. Un agente temporale rimane ferito all’ennesimo tentativo di fermare il cosidetto “Fizzle Bomber”, che nel 1975 uccide 11.000 persone a New York cambiando ogni volta il giorno dell’attentato. Deve disattivare una bomba ma resta sfigurato. Viene quindi trasportato in ospedale, dove gli viene ricostruito un nuovo volto. Lo ritroviamo tempo dopo che fa il barista, forse sotto copertura, e nel locale incontra un cliente. I due iniziano un po’ scontrosamente a parlare. Il cliente vuole raccontargli la sua storia. Se pensate che si tratti di un tipico sci-fi sui viaggi temporali, siete sulla strada sbagliata.

fratelli Spierig prendono un racconto breve di Robert A. Heinlein, lo allungano in quasi 100 minuti di film e fanno il salto di qualità. C’è Looper, c’è molto Nolan di Memento, c’è Los Cronocrimenes di Vigalondo ma c’è innanzitutto un grande Ethan Hawke (nella sua miglior interpretazione da anni) e Sarah Snook (una rivelazione).
Concludendo Predestination si tratta di un gran bel film, da vedere per chi ama questo genere di storie dove devi prendere appunti per non perderti dove diversi piani temporali si intrecciano.