Nelle tradizioni di molti popoli europei si parla di una creatura chiamata di volta in volta “Uomo Verde”, “Green Man”, “Homme Vert”: una divinità dalla forma umana, dal corpo costituito da foglie e vitigni, che si aggira nei boschi a stretto contatto con la natura. Si tratta di un essere benevolo o malefico? Quale legame esiste tra lui e gli inquietanti personaggi composti di frutta e ortaggi dipinti dal pittore Giuseppe Arcimboldo, assassinato a Milano nel 1593? Lo scoprirà Martin Mystère, indagando sui misteriosi avvenimenti accaduti durante il disboscamento selvaggio di una zona fino a oggi incontaminata dell’Amazzonia.

Soggetto: Alfredo Castelli e Enrico Lotti
Sceneggiatura: Alfredo Castelli e Enrico Lotti
Disegni: Giovanni Romanini
Copertina: Giancarlo Alessandrini