Solo poco più dell’1% del web è indicizzato dai motori di ricerca, la maggior parte delle risorse sono raggiungibili solo tramite link diretti e navigazione in anonimato. Cosa si nasconde in questo mondo alternativo ai percorsi ufficiali? Quali risorse -o minacce- garantiscono o attentano alla sicurezza dei cittadini?
Deep Web scatta quattro fotografie di ciò che è internet, ma vive al di sotto della superficie in cui la maggior parte delle persone naviga. Cosa si nasconde in questo mondo alternativo ai percorsi ufficiali? Quali risorse – o minacce – garantiscono o attentano alla sicurezza dei cittadini? Lo racconta Carola Frediani, giornalista esperta di cultura digitale, in un viaggio fra i protagonisti di un mondo sconosciuto ai più, dove droga, truffe, furti telematici, convivono assieme a libertà di pensiero, attivismo informatico, idee. Un racconto-inchiesta aggiornato che parla della libertà che ci è concessa, della sicurezza che i nostri dati hanno e di altri modi possibili di vivere una rete diversa, non omologata, pericolosa e alternativa.