Finita l’abbuffata di film candidati agli Oscar 2017 è arrivato il tempo di vedere una serie TV che per motivi di tempo non ho avuto ancora la possibilità di vedere, ma il hype devo ammettere, era al massimo livello. Oa è una serie tv di Netflix che ha fatto parecchio discutere per via della sua trama piuttosto intricata.

Quello che si può dire è che Prairie Johnson, scomparsa da sette anni, ritorna nella comunità in cui è cresciuta. La trentenne, interrogata dall’FBI, non vuole rivelare nulla su quanto le sia accaduto. Prima di sparire, Prairie era cieca ma ora ha riacquistato la vista: qualcuno lo considera un miracolo, altri vedono la guarigione come un mistero pericoloso.

La ragazza ha bisogno di 5 persone (il perché è ingnoto), che ascoltino la sua storia e lascino la porta di casa aperta.
Si inizia così senza tanti preamboli a parlare di vita oltre la morte, esperienze pre-mortem, universi paralleli, multiversi e a presagire di esperimenti scientifici. La puntata pilota m ha messo addosso una curiosità pazzesca… vedremo cosa ne penserò dopo aver visto tutte le 8 puntate della stagione.