The store di James Patterson – Richard DiLallo, Longanesi

E se il mondo immaginato da George Orwell fosse più vicino di quanto pensiamo? Riuscireste a sopportare una vita sotto l’occhio di tutti? molti in parte già lo fanno…

Nel 2013 usci The circle di Dave Eggers, una dura presa di posizione nei confronti delle aziende della Silicon Valley che fagocitano i propri dipendenti (Quello che viene richiesto alla protagonista Mae è di rinunciare alla propria privacy per scegliere un regime di trasparenza assoluta, che consiste per lo più nel condividere su internet qualsiasi esperienza vissuta).
Ora  James Patterson e Richard DiLallo spostano l’attenzione verso il negozio globale… il Grande Fratello sa già quello che voi prima ancora di te… gran libro, il romanzo più stimolante che ho letto quest’anno. Se affidato al regista giusto potrebbe essere anche un gran film.

Jacob e Megan Brandeis stanno per perdere tutto. A New York non sembra esserci più un posto per chi, come loro, vive della propria scrittura.
È un mondo che li respinge, costringendoli a una scelta difficile: lasciare ogni cosa e trasferirsi con la famiglia in un villaggio del Nebraska, per intraprendere un nuovo lavoro.
Ma non è un posto qualsiasi, né un lavoro qualsiasi.
Jacob e Megan diventano parte integrante dell’immenso organismo di The Store.
The Store non è solo «un» negozio on line. È «il» negozio on line, dominatore assoluto del mercato…
The Store ha tutto e può consegnare tutto, grazie all’utilizzo di droni. The Store riesce addirittura ad anticipare le esigenze dei consumatori. Li conosce bene, anzi troppo bene.
The Store è un forziere pieno di desiderabili oggetti, e di terribili segreti…
E per tenerli celati The Store è disposto a tutto.
James Patterson, l’autore contemporaneo di thriller più letto al mondo, ci rivela il lato oscuro dei tempi che stiamo vivendo. Con un romanzo travolgente e pieno di colpi di scena, disegna una società in cui la supremazia del marketing e i grandi monopoli tecnologici sono a un passo dall’avverare l’incubo del Grande Fratello. Una realtà sempre più inquietante, e sempre più vicina…