American Assassin rientra nel filone action/spionistico, quei film che hanno lo scopo unico di intrattenere, e questo film in effetti lo fa alla grande, come Bourne, come Taken, come Jack Reacher o John Wick.

Senza scomodare I 10 migliori film di spionaggio che dovete assolutamente vedere si tratta di un bel film di spionaggio come non ne vedevo da parecchio. Bellissime anche le locations nei più svariati punti del pianeta (Instambul, Roma) , cosa che in questo genere di film non deve mai mancare. Da rimarcare la prestazione di Michael Keaton è quella di Dylan O’Brien e da lodare la sceneggiatura di Edward Zwick-Marshall Herskovitz già sceneggiatori de L’ultimo Samurai.

Trama:
Mitch Rapp ha 25 anni e una fidanzata di cui è innamoratissimo. Ma il giorno in cui le chiede di sposarla, la ragazza rimane vittima di un attacco terroristico da parte di un gruppo di fondamentalisti islamici. Da quel momento l’unica ragione di vita per Mitch diventa quella di vendicare la sua morte, e a questo scopo si allena quotidianamente, impara l’arabo e trova il modo di intrufolarsi in una cellula terroristica. Tutto questo zelo non passa inosservato: la CIA lo recluta per compiere missioni di alta pericolosità, dando così inizio alla sua carriera di superagente segreto. Ma Rapp, come verrà semplicemente chiamato da quel momento, ha bisogno di un mentore, e il migliore sulla piazza è Stan Hurley, veterano della Guerra Fredda.