Un vecchio libro che contiene sei storie sul vecchio West apre le sue pagine per trasferirle, una dopo l’altra sullo schermo. Si va da Buster Scruggs pistolero cantante fino a una diligenza stipata di persone dirette passando attraverso impiccagioni e filoni d’oro. 
I Coen, come è praticamente loro regola, minimizzano. Affermano di aver scritto dei racconti western e di aver poi desiderato di metterli insieme come nei film a episodi degli anni Sessanta italiani. Volevano i migliori registi disponibili e sono lieti che entrambi (cioè loro) abbiano accettato.
Ultimamente sono riuscito a vedere qualche film prodotto da Netflix a discapito dei film su supporto digitale che ormai stanno diventando sempre più una pila altissima però questo ultimo film dei fratelli Coen non poteva sfuggirmi. Film presentato al Festival di Venezia quest’anno è diviso in 6 episodi (i riferimenti sono più letterari che cinematografici) e raccontano storie del vecchio west e della frontiera, storie di vita e di morte. Il cast è di altissimo livello: Tim Blake Nelson, Liam Neeson, James Franco, Zoe Kazan, Tyne Daly e Tom Waits. Film molto particolare credo che con il passare dei giorni sedimenterà sempre di più dentro di me, gran film, consigliatissimo!