dune.jpgDune di Frank Herbert, Editore: Mondadori (anche se io possiedo la gloriosa edizione Nord – Cosmo Oro del 1973).

Il ciclo di Dune ha influenzato in maniera profonda il mondo della fantascienza, come ha avuto modo di affermare George Lucas creatore di Guerre Stellari. Scritto nel 1965, nello stesso anno vince il premio Nebula e l’anno successivo il premio Hugo, entrambi i massimi riconoscimenti nell’ambito della narrativa fantascientifica.

Dune è il primo dei sei romanzi che formano la parte centrale ed originaria del Ciclo di Dune. A questo si è aggiunta, dopo la scomparsa dell’autore, una seconda serie di romanzi scritti dal figlio Brian Herbert con Kevin J. Anderson, il preludio a Dune, decisamente non all’altezza del ciclo originario.
Ho sempre considerato questo romanzo uno dei più belli letti in assoluto, una sorta di Signore degli Anelli della fantascienza, per la capacità dell’autore di creare una vasta mitologia narrativa all’interno dell’opera, dall’ecologia dei vari pianeti alla minuziosa descrizione degli usi e costumi dei suoi abitanti, è un libro fondamentale per ogni amante della fantascienza al pari del ciclo della Fondazione di Isaac Asimov.
I personaggi creati da Herbert sono tutti dotati di un grande carisma e la loro eco non si esaurisce con la loro morte. Per alcuni personaggi l’effetto è garantito dalla loro natura particolare (reincarnazione, vita nella mente di altri personaggi), tuttavia è innegabile che essi possiedano un fascino decisamente fuori del comune.

Da ricordare il film di David Lynch del 1984, una delle più spettacolari opere di fantascienza mai create, con gli effetti speciali di Carlo Rambaldi, ricordo quanto mi impressionò al cinema, all’epoca, dopo la trilogia di Guerre Stellari questo divenne il mio film preferito.
La trama è molto complessa ma avvincente, personalmente conosco solo i primi tre capitoli del ciclo di Dune, ma mi è sempre stato detto che anche gli altri tre valgono la pena di essere letti:
- Dune (Dune, 1965)
- Messia di Dune (Dune Messiah, 1969)
- I figli di Dune (Children of Dune, 1977)
- L’imperatore-dio di Dune (God Emperor of Dune, 1981)
- Gli eretici di Dune (Heretics of Dune, 1984)
- La rifondazione di Dune (Chapterhouse Dune, 1985)
Trama:
Il giovane Paul, figlio del duca Leto, non sa quasi nulla di Arrakis quando gli annunciano che è la sua prossima destinazione. Poi, a poco a poco, frammenti di racconti, ricordi, qualche parola rubata – tutto stranamente pervaso da un che di leggendario – iniziano a comporre un quadro inquietante. Meglio conosciuto come Dune, il pianeta di Arrakis è un immenso, deserto caratterizzato da una fauna molto particolare, creature gigantesche, vermi che sono lunghi centinaia di metri. Tutto sembra misterioso in quel mondo, anche i suoi abitanti, i Fremen, un popolo che custodisce gelosamente la sua arcana cultura e che ha affinato arti eccezionali, in perenne attesa del profeta Muad’Dib che li guiderà alla riconquista di Arrakis.
Ma Dune è anche, e soprattutto, l’unica fonte del melange, la “droga delle droghe”, indispensabile per affrontare lunghi viaggi interplanetari, garantire straordinari poteri telepatici e assicurare un’incredibile longevità. E su Dune il destino di Paul si compirà, tra mille pericoli e dopo un difficile percorso spirituale…