Teoria dell’orrore, tutti gli scritti, di H.P. Lovecraft, Bietti.
Già apparso nel 2001 per i tipi dell’editore Castelvecchi, Teoria dell’Orrore. Tutti gli scritti critici di Howard Phillips Lovecraft ritorna in libreria pubblicato dalle Edizioni Bietti nella sua “terza edizione riveduta, corretta, aggiornata ed ampliata”, sempre a cura di Gianfranco de Turris (di cui bisognerebbe recuperare Il vento delle stelleCreature dell’ignoto, Bestie uomini e dei, il mistero del re del mondo, Cronache del fantastico, Il drago in bottiglia, L’albero di Tolkien, JRR. Tolkien. Creatore di mondi).

Le novità di questa riedizione sono “The Favourite Weird Stories of H. P. Lovecraft” tratta dalla rivista amatoriale The Fantasy Fan n. 2 dell’ottobre 1934, oltre ai riassunti di trame ed elementi da classiche storie weird privatamente annotati dallo scrittore di Providence in “Weird Story Plots”, e alla dozzina di pagine di brani epistolari selezionati in tema per la sezione “Lettere sull’Immaginario”, il tutto tradotto e puntualmente annotato da Massimo Berruti.

Dei saggi, articoli e frammenti proposti dal volume scrive Gianfranco de Turris nel suo intervento d’apertura “Profeta del terrore cosmico”: “[…] la loro traduzione è stata affidata a uno dei pochi, veri e disinteressati esperti dello scrittore americano esistenti nel nostro Paese: Claudio De Nardi, al quale si devono le numerose note d’integrazione biografica e bibliografica ai testi – indicate con N.d.T. – nonché la dettagliata introduzione a «L’orrore sovrannaturale». Gli si è affiancato in questa nuova edizione un altro giovane esperto, tra i migliori traduttori oggi di Lovecraft: Massimo Berruti al quale si deve la resa in italiano di «Trame di racconti fantastici» e i brani delle «Lettere sull’Immaginario» e relative note, anche qui indicate con N.d.T. All’amico Sebastiano Fusco devo invece la segnalazione e la ricostruzione del successivo evolversi de «Le mie storie dell’orrore preferite». Gli scritti lovecraftiani che seguono vengono presentati in ordine cronologico di redazione: la loro «storia editoriale» e le fonti sono in una elencazione conclusiva dovuta alla pazienza certosina di S.T. Joshi cui sono state aggiunti i materiali di questa nuova edizione”.