bfa3d2fc5e13f07ec0540831267c7d48.jpgLa sindrome di Caino N. 2, Panini Comics 100% cult comics. Per quelli che come me aspettavano da un po la conclusione della saga dellaSindrome di Caino ecco il degno finale, imperdibile per chi ama un fumetto da stato dell’arte e una trama cinematografica piena di immortale mistero. Dopo il rapimento di Victor e la distruzione dei documenti della fondazione, le tracce per ritrovare Andrea Balgani sembrano perdute per sempre.

Eppure l’uomo misterioso che molti pensano essere nientemeno che il biblico Caino persegue il suo viaggio verso l’Egitto sotto la protezione di una millenaria confraternita di alchimisti.

Intanto, tornati in Francia, Myriam, Pierre e Zed scoprono i segreti della “Plates di Smeraldo” e quindi intraprendono una caccia al tesoro che li porterà da Balgani. Prosegue e si conclude il thriller mistico scritta da Nicolas Tackian e disegnato da Andrea Mutti. Il volume raccoglie i conclusivi tre capitoli della serie.

77f3_1.JPGLa sindrome di Caino N. 1, Panini Comics 100% cult comics. Nel giugno del 1944 un giovane ragazzo francese, Victor Granger, riesce a sopravvivere all’eccidio del villaggio di Obadour-sur-Glane da parte delle truppe tedesche in ritirata: uno strano individuo, che diventerà l’ossessione di tutta la sua vita, lo salva da morte certa. Solo in seguito Granger scoprirà che deve la sua esistenza ad Andrea Balgani, un presunto immortale da molti ritenuto il biblico Caino. Comincia con un’ambientazione mistica e misteriosa il primo volume de La sindrome di Caino, uscito lo scorso anno per le edizioni Soleil, ad opera di Nicolas Tackian, sceneggiatore d’eccezione, e del bravo disegnatore italiano Andrea Mutti.