Come Neil Marshall per Centurion anche il regista scozzese Kevin MacDonald riporta in vita la leggenda della legione scomparsa per il film The Eagle.
Nel 140 a.c., vent’anni dopo l’inspiegabile scomparsa della Nona legione Hispana nelle montagne scozzesi, il giovane centurione Marcus Aquila arriva a Roma per risolvere il mistero e ripristinare la reputazione di suo padre. Marcus attraversa il muro di Adriano nelle sconosciute highlands della Caledonia, per affrontare la sua selvaggia popolazione, fare pace con la memoria di suo padre e riprendere il perduto emblema d’oro della legione, l’acquila della Nona.
Il film ha una marcia in più rispetto al film di Marshall che è uscito un’anno prima, si avvale di una sceneggiatura più organica dato che è tratto dal libro di Rosemary Sutcliff  ”The Eagle of the Ninth“. 
La più grande differenza è che Centurion l’ipotetica narrazione della sparizione nelle inesplorate terre delle highlands (di una bellezza da togliere il fiato più nel film di MacDonald) della Nona Legione mentre The eagle si svolge vent’anni dopo.


Centurion di Neil Marshal

Un tempo si credeva, almeno da parte di alcuni storici britannici, che la IX Legione fosse scomparsa durante il suo soggiorno in Britannia, presumibilmente distrutta in conflitto dai popoli che abitavano l’attuale Scozia. Questa idea è stata utilizzata nei romanzi The Eagle of the Ninth di Rosemary Sutcliff, Legion From the Shadows di Karl Edward Wagner, Red Shift di Alan Garner, Engine City di Ken MacLeod, Warriors of Alavna di N. M. Browne, La IX Legione di Giorgio Cafasso, e anche nel film L’Ultima Legione. Il romanzo storico fantasy Ghost King di David Gemmell vede la IX Legione intrappolata per 400 anni nel Limbo prima di essere liberata da Uther Pendragon.